(+39) 0131 240180
info@flarkomed.it

Un sanificatore generico è una scatola dove è presente una ventola che aspira l'aria da una parte, la fa passare sopra una piastrina elettrificata e la immette nell’ambiente; in poche parole, l’aria viene aspirata, attraversa l’ozonizzatore, passa sopra la piastrina elettrificata ed esce ozonizzata.

L’aria che entra in un ozonizzatore è soltanto ossigeno O2 che si arricchisce di una molecola di ossigeno e ne uscirà ozono O3; questa molecola in più è quella che ha questa azione ossidante molto potente che si andrà a combinare con “la crosta” del microrganismo che, ossidandosi, si sgretola e il microrganismo muore.

Qual è il problema di questi ozonizzatori?

Il problema è che questa piastra, essendo a contatto con l'atmosfera, si ossida cioè si sporca, quindi, dopo un po’, questo deposito di sostanze che si va ad attaccare sulla piastra creerà oltre all'ozono anche altre sostanze, tipo i nitriti (quelli che lasciano poi quell’odore un po’ sgradevole) e l’ozono perderà la sua efficacia.

Cosa succede invece in un Ozonizzatore Frlarkomed, il NaturOzone

Il NaturOzone ha una pompa a sé per aspirare l'aria dall'esterno; questa pompa aspira l'aria, la fa passare attraverso un essiccatore dove le viene tolta l'umidità, poi viene mandata in una camera stagna che non è a contatto con l'atmosfera esterna, dove non trova una piastrina ma un cilindro di acciaio alimentare (quindi che non si può ossidare) elettrificato, lì quest'aria si ossida senza entrare in contatto con l'atmosfera esterna ed infine si incanala in un tubo fino ad arrivare al ugello di uscita.

Quindi da quando viene aspirata fino a quando esce, l'aria che si ozonizza non è in contatto con l'atmosfera esterna e quindi non si può contaminare.

Difatti, si può decidere di prendere questo ozono e:

O farlo uscire nell'aria e sanificare l'ambiente;

O mandarlo dentro l'acqua ed ozonizzare l'acqua, l’acqua ozonizzata si può bere in quanto pura

Oppure mandarla, come nel caso della toilettatura, a una doccia in modo tale che sia acqua sempre satura di ozono buono che andando a contatto con la pelle può solo che giovarle.

La ventola nell’ozonizzatore Flarkomed non serve per mandare l'aria sopra la piastrina ma serve semplicemente come un ventilatore, è una ventola molto potente ha l'unico compito di mandare in circolo l’aria nell’ambiente a differenza di un ozonizzatore normale in cui la ventola spedisce l'aria sopra la piastrina e dalla macchina esce un flusso ozonizzato che andrà in giro per l'ambiente.

Queste sono le caratteristiche che differenziano l’utilizzo da un uso casalingo un uso professionale.

Speriamo che questo articolo vi sia stato utile, ovviamente approfondiremo l’argomento nei prossimi articoli e parleremo di altri argomenti relativi a questo;

Fateci sapere nella sezione commenti se questo articolo ti è stato utile e quali sono gli argomenti che vorresti trattassimo.

Per rimanere aggiornata/o sulle nostre novità ti invitiamo a seguirci sui nostri canali social!

Vuoi avere informazioni?

Scrivici. Sarai contattato entro 48 ore dal nostro referente di zona. Ovviamente senza alcun impegno da parte Tua!